Ristorante da Lucio | Marceddì

Quando Nonno Mario, si accorse che la sua famiglia di sette figli non poteva vivere in uno stesso locale, convinse due dei figli, Lucio e Paolo ad impegnarsi per fondare un altra trattoria. Nasceva il Ristorante Da Lucio. Era il 1971.

Ora, dopo il padre Lucio e lo zio Paolo, nella gestione si avvicendano Cristiano e Fabio, che, con la stessa passione, proseguono l’attività di ristorazione.

Il Ristorante Da Lucio è situato sul lungomare fronte porticciolo nel piccolo ma suggestivo borgo di Marceddì (fraz. di Terralba), uno degli ultimi villaggi di pescatori.

Marceddì è rinomata in tutta la Sardegna, ma non solo, per i suoi pescosi stagni, ricchi di una varietà di specie ittiche con pochi eguali: infatti si possono trovare cefali e muggini con le loro sottospecie, sogliole, anguille, triglie, spigole e saraghi, orate e sparlotte, seppie, ghiozzi, acquarelle e i ricercatissimi gamberetti.

Ma il fiore all’occhiello di Marceddì sono le sue prelibate arselle nere, tapes decussattus da non confondere con le tapes filippinarum, che ormai stanno invadendo i mari della penisola e dalle quali si differenziano subito, oltre che per il gusto incomparabilmente più delicato, dai due sifoni completamente indipendenti, con i quali filtrano i fondali sabbiosi.
È proprio nel Ristorante Da Lucio che potrai gustare al meglio le nostre Arselle Nere, che in Sardo da sempre chiamiamo Cocciua Niedda. Per la salvaguardia di questo prelibato mollusco e della sua particolare tecnica di raccolta eco-sostenibile, da tempo si stanno portando avanti le procedure per l’attivazione di un presidio Slow Food.

Il Ristorante Da Lucio è inserito da anni nelle guide gastronomiche più importanti e rinomate d’Italia quali appunto Osterie D’Italia, La Guida de L’Espresso e la guida de Il Gambero Rozzo come pure in altre ancora.

La nostra passione per la cucina ed il mangiar bene si lega alla perfezione con la filosofia dell’acquisto dei prodotti a km zero, per noi ormai una tradizione di famiglia e consapevole scelta: il pescato, il nostro ingrediente di base, giunge giornalmente dagli stagni e la laguna di Marceddì, nel periodo invernale come in quello estivo.

Acquistiamo invece senza grandi sforzi, le altre merci (come i vini, i formaggi, la verdura, la frutta…) nel raggio di pochi chilometri, limitando al minimo l’acquisto di prodotti che giungano da luoghi troppo distanti.


Commenti

commenti

Comments

No comments

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.