Ajò a Ippuntare: la festa del vino a Usini | VIDEO

Posted By Fabio Marotta / Dicembre 17, 2018 / , , , / Comments are disabled

Il prezioso succo di Bacco protagonista a Usini con Ajò a Ippuntare tra canti, balli e tanti eventi collaterali

17/12/2018

Usini – Foto di Cesare Donati

Il rosso e il bianco sono i colori che dipingono l’atmosfera natalizia e Usini ne ha approfittato per far degustare i suoi colori identitari. Con il vino rosso e il vino bianco, frutto dei vigneti usinesi, si sono portati in alto i calici in occasione della manifestazione enologica “Ajò a Ippuntare”, organizzata dalla Pro loco in collaborazione con l’amministrazione comunale e il Coro di Usini.

Il 15 Dicembre scorso si è rinnovato l’appuntamento annuale che ha messo in moto l’intera isola con la sua diciassettesima edizione. Un pasto caldo oppure uno spuntino, fra musica, canti, balli, cultura e tradizione tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino. Le vie del paese si sono popolate secondo un percorso itinerante che ha guidato gli ospiti verso la lunga catena degli assaggi nelle cantine locali.

Usini – Foto di Kiko Piu

“Ajo a Ippuntare è sempre un appuntamento fondamentale per il nostro paese che ha nel vino il principale attrattore turistico e culturale – spiega Antonio Brundu, sindaco di Usini – Già dallo scorso anno, insieme alla Pro loco, abbiamo rinnovato la formula, aprendo le nostre cantine dal mattino e creando una serie di iniziative collaterali che vanno dallo sport ai laboratori di arte e gusto, passando per la cultura tradizionale fatta di abiti, canti e balli. La musica sarda, – continua Brundu – con il Coro di Usini, ha accompagnato i percorsi nelle cantine, mentre le danze e la sfilata di abiti tradizionali, a cura del Gruppo Folk San Giorgio, hanno colorato le nostre strade. Il vino, con le 12 cantine aperte, è stato il motore di questa piccola economia, con cantine ormai veterane e con il ritorno di grandi produttori e grandi nomi. Un grazie alla Pro loco nella persona di Antonella Masia – conclude il sindaco – e a tutti coloro che hanno collaborato per questa manifestazione che, negli anni, ha fatto da apripista a tanti eventi simili nel territorio”.



Quest’anno sono state dodici le cantine partecipanti: Leonardo Spina, Giuseppe Fiori, Piccoli produttori, Vinicola Cherchi, Sa Domo ‘e su inu, Azienda Agricola Salvatore Chessa, Azienda agricola Gavino Delogu, Azienda vitivinicola Francesco Fiori, Giampiero Spanu, Paolo Andrea Chessa e Luigi Fiori. A fare da cornice sono stati organizzati una serie di eventi: dalla gara podistica “Ajo a ippuntare di Corsa”, ai laboratori che hanno coinvolto soprattutto i bambini nella realizzazione di abiti tradizionali, preparazione di cibi e dolci tipici e ancora laboratori didattici per la valorizzazione del patrimonio di Usini, insieme alla degustazione del vino Ippocratico, un antico sapore speziato dal Medioevo. Inoltre, non sono mancate mostre ed esposizioni allestite presso le antiche case storiche del paese, insieme ai mercatini di Natale e alle visite ai presepi di quartiere con il trenino turistico.

Usini – Foto di Cesare Donati

L’appuntamento clou del pomeriggio è stato in Piazza Conciliazione con “A S’Antiga Moda”, uno spettacolo organizzato da Gavino Piras e presentato da Ilaria Tucconi, che ha visto la grande sfilata degli abiti tradizionali provenienti da tutta la Sardegna, accompagnati dai canti dei cori e dalle melodie di Paolo Tucconi e Giuseppe Cubeddu. A S’Antiga Moda è stato l’evento traino per la diretta Facebook di Sardinian Life condotta da Fabio Marotta che ha fatto conoscere Ajò a Ippuntare al grande pubblico, attraverso le immagini e gli interventi di alcuni ospiti come il sindaco Antonio Brundu, il vicesindaco e coordinatore regionale Città del Vino Giovanni Antonio Sechi, il presidente Città dell’Olio Enrico Lupi, Salvatore Cherchi patron della Vinicola Cherchi e Gavino Piras organizzatore di A S’Antiga Moda. In serata dalle 21.30 nella centralissima Piazza Arborea, è andato in scena lo spettacolo di intrattenimento del Gruppo Etnico A Ballare di Emanuele Bazzoni e Roberto Fadda che, tra canti e balli, ha chiuso in bellezza la diciassettesima edizione di Ajò a Ippuntare.

La Redazione


Commenti

commenti

Comments

Comments are not allowed